Archivio

Archive for aprile 2013

Antenora

aprile 20, 2013 20 commenti

Dante mette i traditori della patria e del proprio partito nell’Inferno poco sopra a Lucifero.
Sono immersi nel ghiaccio, giusto contrappasso per avere avuto un cuore freddo e gelato.
Non hanno avuto sentimenti e passioni ardenti. Hanno tradito a mente lucida e fredda.
Hanno avuto il cuore di pietra adesso sono immobili nell’acqua gelata come pietre.

Sono piuttosto sensibile al tema del tradimento. Sono stato con termine tecnico ‘inculato a pecora’ dai miei soci, nonchè cugini che, con preparativi che poi ho scoperto duravano oramai da mesi, hanno buttato fuori dal consiglio di amministrazione della società di cui possedevamo il 50% delle quote, me e i miei fratelli.
Da questa ‘operazione’,  oltre aver subito uno shock improvviso, visto che è stata una cosa del tutto inaspettata, ho anche perso una discreta quantità di denaro.  Rivoltomi ad avvocati e tecnici, mi hanno spiegato che la legge italiana  è fatta apposta per far sì che i furbetti e gli stronzi abbiano vita facile e che se volevo potevo tranquillamente denunciare i responsabili. Forse, fra 10 anni, con la società fallita per ripicche e inpossibilità di amministrazione, un giudice mi avrebbe dato ragione.  Quindi, come dico, il tema del tradimento da parte di prossimi l’ho vissuto e so bene quanto fa male.

Sono comunque consapevole che sebbene tutte le culture riconoscano come un’azione infame il tradimento, non sempre è facile darne un giudizio morale ‘tout court’. Bruto e Cassio dal punto di vista dell’imperatore Cesare erano traditori, per i repubblicani erano partigiani che hanno ucciso il tiranno e cercavano di salvare la repubblica.
Il tradimento puo’ essere anche considerato moralmente accettabile, se il tuo partito si sta muovendo in una direzione che tu non riesci piu’ a condividere e quindi a rischio della distruzione dei tuoi amici tu passi dalla parte dell’avversario e ‘consegni’ il tuo gruppo agli avversari, per un bene che tu reputi superiore. Ma deve essere evidente la rottura e il bene superiore che si profila all’orizzionte.

Sono sempre stato di destra, ma a vedere il PD, nelle elezioni del presidente della Repubblica acclamare la mattina un candidato e pugnalarlo il pomeriggio con 100 coltellate mi fa male dentro. Mi fa ricordare tutta la rabbia e l’amarezza e le notti insonni che ho dovuto passare  in seguito a un tradimento inaspettato e doloroso. Nel caso del PD poi si sono pugnalati un fondatore del partito e un vecchio militante che ha lavorato per il gruppo per poi venire trattato in quel modo a 80 anni.
E’ veramente un brutto spettacolo, come è un brutto spettacolo che Rodotà, per anni anche lui del PCI non sia stato nemmeno contattato telefonicamente dai vertici del PD, solo perchè proposto da una altra parte politica.

La politica è fatta di promesse mancate, sotterfugi e accordi sottobanco, ma ci vuole comunque un limite nelle cose, un senso della misura, un contesto e un fine. Finchè ci sono delle persone che per il proprio misero interesse distruggono il lavoro di tutto un gruppo e mandano in rovina una intera nazione non si puo’ capire come il PD possa pretendere di avere quell’autorità morale e etica per guidare una nazione che ne ha veramente bisogno.

Alfa ed Omega

aprile 15, 2013 13 commenti

Image

Stamattina quando mi sono svegliato per prima cosa ho baciato Miss Moka. Prima di dormire le sorriderò dandole un altro bacio. Nel mezzo ci siamo sfanculizzati un tot di volte, ma effettivamente è impressionante: il cervello funziona bene ed è capace di decifrare tutto questo caos e distinguere le cose importanti da quelle banali.

 

Categorie:Uncategorized Tag:, ,

Le alghe di Guam

aprile 4, 2013 10 commenti

Nella mia infanzia Kim è sempre stato il fidanzato sfigato di Barbie. Diventando adulto le cose cambiano e Kim è il leader paciarotto fuori di testa dell Corea del Nord che invece di divertirsi a ballare il gangnam style si diverte lanciando missili a destra e manca. Oggi ho scoperto anche che le alghe di Guam con cui si fanno i fanghi anticellulite , cavallo di battaglia della nostra amata teleimbonitrice Wanna Marchi, non sono una specie vegetale scoperta dal famoso esploratore Mr Guam, ma vengono da un isola in mezzo all’oceano territorio Americano. E io che pensavo che le uniche isole americane in mezzo all’oceano fossero le Hawaii.Sono quelle scoperte che dici, “ma guarda un po’ te, ecco perchè!”.
Mi ricordo ancora quando è scoppiata la guerra delle Falkland. In quegli anni ho imparato che la regina Betty ha in giro per il mondo una serie di isolette che tiene legate al regno per poterci girare un giorno l’isola dei famosi.
Imparare una cosa al giorno mi fa felice. Che ci vogliano minacce nucleari per imparare nuove cose un po’ meno. Ma tant’è, il mondo è bello perchè è vario.

Categorie:Slice of life