Archivio

Archive for marzo 2012

Ciascuno ha un suo posto, ma la prima fila è sempre riservata.

marzo 29, 2012 2 commenti

Quando capita di  incontrare insieme alla tua band una persona, un artista straniero, se vogliamo dirla tutta un pianista, che è mille volte piu’ bravo e capace di te, che ti dice ‘ Io in queste due ore non posso farvi vedere tutti gli accordi, i passaggi, gli standard e le sostituzioni che uso. Il mio obiettivo è creare in voi la voglia di suonare”, e poi con una naturalezza disarmante passa dal latino, al blues al jazz, al classico, che tu lo stai ad ascoltare a bocca aperta e non osi  suonare neanche una nota per paura di rovinare una così perfetta sensazione di perfezione, ecco, a me non mi è venuta la voglia di suonare. Mi è venuta la voglia di appendere le mie mani da carpentiere della tastiera al muro e di mollare il colpo.

Dopo il seminario, siamo andati  a bere una birra e gli ho spiegato come mi sentivo e lui mi ha detto di sentire una canzoncina tradizionale che viene insegnata ai bambini d’asilo.

La canzoncina è questa.

All God’s creatures have a place in the choir,
Some sing low, some sing higher,
Some sing out loud on the telephone wire,
Some just clap their hands, or paws, or anything they’ve got now!

Mi chiedo solo se nel coro c’è anche un posto  di “stativo per cassa”, e se il posto è vacante.

Annunci
Categorie:Uncategorized

Diritti inalienabili

marzo 17, 2012 1 commento

E’ da settimane che in TV non si parla altro che dell’articolo 18  e del  problema del licenziamento per giusta causa. Anch’io volevo dare il mio contributo comunista alla giusta causa, ed al problema della licenziosità del datore d’opera.
L’articolo 18 è un diritto che lo stato deve garantire a tutti i lavoratori.
Il base al sillogismo:’ chi non lavora non fa l’amore’, certo non tutti possono avere diritto ad un articolo 24 come Rocco Siffredi,  ma un articolo 18, è un diritto inalienabile.
Uomini e donne di tutto il mondo, unitevi !

Categorie:Diritti e doveri